#1 Non Mentire a Te Stesso

Il Primo Principio è Non Mentire a Te Stesso.Non ci sono giustificazioni. Non ci sono scuse.

Non mentire a te stesso sul tuo livello di abilità
Non mentire a te stesso sulle tue motivazioni, sui tuoi valori o intenzioni.

La Paura è ciò che ci impedisce di essere Autentici. Che ci fa mentire sul tempo che abbiamo a disposizione per l'allenamento, che ci fa rimandare ciò che dobbiamo fare, che ci fa perdere del tempo prezioso, che ci fa indulgere nelle abitudini negative, che ci giustifica...

Sii onesto su ciò che tu vuoi ottenere, brutalmente onesto sulla direzione che vuoi prendere.
Sii onesto sulla tua situazione attuale, su ciò che stai facendo per ottenere ciò che vuoi.

Ci sono due fattori da considerare.
Il primo è dove ti trovi adesso, la tua situazione attuale e devi analizzarla con completa onestà.
Il secondo è dove vuoi arrivare, quali sono i tuoi obiettivi e devono essere chiari e raggiungibili.

Quali sono le mie emozioni? Quali mi potenziano? Quali mi depotenziano? Che cosa le attiva?
Quali sono le giustificazioni per non fare ciò che devo fare?
Perchè sto facendo quello che sto facendo?

Mantieni il tuo Onore in ogni decisione. Sviluppa il carattere.

Torna ai Nove Principi

Le 3 Armonie Interne

Shen - Spirito
Si dice "Lo Shen è il generale, gli arti sono i suoi esecutori" o ancora "Yi guidi il Qi, il Qi guida Xing (la forma), Xing genera Li (la forza diretta)"

Yi, Qi e Li, fanno parte delle 3 Armonie Interne, le 3 parti interne che vanno armonizzate con tronco, arti superiori e arti inferiori, per formare le Sei Armonie. Lo Shen è al di sopra perchè non può essere controllato.

Shen è il Comandante Supremo, è l'Imperatore, lo Spirito, che potremmo chiamare SuperConscio o Sè Superiore, che risiede oltre l'inconscio e pertanto non è sotto il controllo della nostra mente (Xin). Shen è oltre il pensiero, l'Io Sono.
Nel Taoismo vi è ancora una differenza tra

  • Yuan Shen o Vero Spirito o Spirito Primordiale
  • Shi Shen o Coscienza, Consapevolezza

Yi - Intenzione

Xin
è la Mente/Cuore, l'insieme della nostra personalità, da cui emerge Yi, l'intenzione.
Possiamo immaginare Xin come un arciere e Yi è la freccia, o la direzione che dà la mente, l'emissione della mente in una specifica direzione.
Anche lo Yi si può differenziare in

  • Yi Consapevole, è ciò che pensa, pianifica e analizza
  • Yi Vero, è ciò che agisce senza pensiero, in piena connessione con lo Shen ed è quello che ha il controllo del Qi, l'energia. Per avere una buona connessione con lo Shen, un buon segnale, serve la calma mentale, l'assenza del pensiero. Ed è qui che entrano in gioco tutte le pratiche meditative e di qigong.

Qi è una parola che può indicare sia l'aria, sia il sangue, i fluidi del corpo (che però vengono più correttamente indicati come Jing), sia l'energia vitale. Si può credere a questo modello di un fluido vitale come tramandato dalla filosofia cinese, oppure ad un insieme di risposte neuromuscolari inconsce capaci di influenzare mente e corpo. 

Qi è ciò che genera la forma (Xing) e il movimento e da questa forma si ottiene l'applicazione e la trasmissione della forza che ne viene fuori attraverso l'azione degli arti (Li)