Storia

Nota. Mandarino - Cantonese - Vietnamita


La storia del Wing-Chun è legata all'Opera Teatrale itinerante della Giunca Rossa.
Qui c'erano sei attori dell'opera che erano praticanti di un sistema chiamato Wing Chun Kuen in cantonese (Yongchun Quan, in mandarino e VinhXuan Quyen in vietnamita).
Da questi attori, nacquero i principali stili di Wing-Chun oggi conosciuti.

Ma facciamo un passo indietro.

Miu Shun (Miao Shun) combinò alcuni aspetti dello stile della Gru Bianca di Ng Mui (Wumei) con la sua conoscenza (un sistema marziale interno buddhista), creando il Primo Piccolo Addestramento Siu Lien Tao (Xiao Lian Tou).

Il Siu Lien Tao era il primo nucleo di ciò che in seguito venne chiamato Wing-Chun e venne passato a Yim Yee (Yan Er) che lo insegnò a sua figlia Wing-Chun (Yongchun o VinhXuan) ed a suo genero Leung Bok-Lao (Liang Boliu).

Fu Leung Bok-Lao a passare l'arte agli attori dell'Opera della Giunca Rossa, quando il Wing-Chun Kuen fu stabilito formalmente, intorno al 1830.

Questa parte, potrebbe essere la storia, oppure potrebbe essere una leggenda, oppure le due potrebbero essere mescolate, come spesso avviene nella tradizione orale.
Ma torniamo all'Opera della Giunca Rossa.

L'Opera della Giunca Rossa appoggiò la Rivolta dei Taiping (1851-1864), ribellione che finì male, stroncata dai Qing e con la distruzione dell'Organizzazione dell'Opera della Giunca Rossa "L'Unione dei Fiori di Giada Pregiata" o King Fa Wui Goon (Qiang Hua Hui Guan).
L'Opera cantonese fu bannata per circa 10 anni.

Wong Wah-Bo (Huang Huabao), pare fosse il più anziano degli attori ed originario del villaggio di Gulao (Kulo). Interpretava ruoli come il Generale Kwan ed il Re Scimmia, molto abile con il bastone.

Dai Fa Min Kam (Dahuamian Jin) rappresentava la Faccia Dipinta o pagliaccio villano.

Fok Bo-Chun (Huo Baochuan - Hoo Bao) fu allievo dei due attori dell'Opera e divenne molto bravo nell'uso dei coltelli a farfalla. Durante la fine della dinastia Qing lavorò come sceriffo imperiale a Foshan.
Si dice anche che al termine della sua vita si ritirò come monaco nel Tempio del Diamante.

I fratelli Yuen Chai Wan (Ruan Jiwan - Nguyen Te Van) e Yuen Kay Shan (Ruan Qishan - Nguyen Ky Son) erano figli di un ricco mercante e produttore di fuochi d'artificio che si chiamava Yuen Chong Ming (Nguyen Long Minh), nella provincia di Foshan.

Yuen Chong Ming era un grande appassionato di arti marziali, ispirato dalle storie degli eroi e del tempio di Shaolin e desiderava che i suoi figli fossero addestrati nel vero Wing-Chun.

Pertanto assunse Fok Bo-Chun affinchè insegnasse ai suoi figli il sistema originale della Giunca Rossa, non diluito e non modificato. Fok Bo-Chun presentò alla famiglia Yuen il suo vecchio compagno Fung Siu Ching (Feng Xiaoqing - Phung Thieu Thanh), maresciallo imperiale della Dinastia Qing, cacciatore di taglie e guardia del corpo.

Si dice che Yuen Chai Wan passò ancora sette anni del suo addestramento con Fok Bo-Chun presso il Tempio del Diamante.

Yuen Chai Wan (1877 - 1959) si spostò in Vietnam nel 1939 e venne assunto da una ricca famiglia cinese residente ad Hanoi come guardia del corpo ed insegnante del figlio Nhu Cam Thuc Cuong.
Qui venne conosciuto come Nguyen Te Cong.

Nel 1954, all'età di 77 anni, si spostò nel sud del Vietnam a Saigon dove insegnò il Wing Chun e praticò la medicina cinese. Morì il 23 giugno 1959.